La Naturopatia insegna come guarire dai disturbi e dalle malattie usando i rimedi naturali.

LOrenzo Naldi naturopata nutrizionista

Io sono Lorenzo, un naturopata,  ed insegno come star meglio e come  “dimagrire senza stress”. Questo è possibile con la dieta orto-molecolare. 

All’inizio della pagina, c’è la riga “Cerca per parola chiave”; provala inserendo parole tipo: ricette dietetiche o menopausa o anche parkinson. Troverai forse quello che hai sempre cercato. Buona lettura!

MA COS’E’ LA NATUROPATIA?

Lo sapevi? Nel resto del mondo la chiamano “Medicina Alternativa e Complementare”  lo stesso termine usato anche dall’O.M.S. (con abbreviazione C.A.M.).

E’ una vera disciplina sanitaria da usare insieme  alla medicina ufficiale, così come stabilito dall’Organizzazione Mondiale della Sanità.

Quali pratiche comprende?

Autoguarigione: come viene attivata?

Cosa dice l’Organizzazione M. della Sanità

La Naturopatia: come scegliere una Scuola

Definizione ufficiale dell’O.M.S.

In generale, la naturopatia privilegia la prevenzione, il trattamento e la promozione della salute ottimale attraverso l’uso di metodi terapeutici e modalità che incoraggiano il processo di auto-guarigione – quello che Ippocrate, considerato il padre della medicina, chiamava la “vis medicatrix naturae” (ossia il potere medicinale della natura).

L’approccio  della Naturopatia comprende:

  1. la prevenzione delle malattie,
  2. l’incoraggiamento della capacità di auto-guarigione del corpo,
  3. il trattamento naturale di tutta la persona (metodo olistico)
  4. la personale responsabilità per la propria salute 
  5. l’istruzione dei pazienti per promuovere la salute attraverso un adeguato stile di vita.

La Naturopatia ….. può essere nel complesso descritta come la pratica generale delle terapie della salute naturale.

La Naturopatia: il suo posto nella Sanità

In Germania, negli USA e nel resto del mondo la Naturopatia è insegnata proprio nella Scuola Statale Pubblica ed i naturopati diplomati sono inclusi tra gli operatori della salute in appositi albi. In questo modo sono integrati nel comparto della Sanità al pari dei medici e degli infermieri.

Anche in Italia esiste un Disegno di Legge per la formazione del Naturopata certificato e per la sua integrazione nel comparto della Sanità. Esso ha lo scopo di emancipare il nostro sistema sanitario  e renderlo uguale al resto delle nazioni citate. Col termine naturopatia ci si riferisce a questo:

“ricerca della guarigione mediante cure e rimedi naturali di comprovata efficacia”.

Nessuna improvvisazione deve essere proposta dal Naturopata, ma solo una di quelle metodiche tradizionali che hanno già avuto secoli e secoli di dimostrata efficacia. Queste metodiche non lasciano “sorprese” per via di effetti collaterali conosciuti anche come  effetti iatrogeni (cioè le malattie indotte dalle medicine industriali, la cosiddetta roulette russa del farmaco). Sono rimedi naturali che stimolano la positiva reazione del sistema immunitario.

 Medicina alternativa o complementare?

Io preferisco chiamare la naturopatia medicina complementare più che alternativa, perché essa non sostituisce in “alternativa” le corrette pratiche sanitarie già utilizzate dal sistema sanitario nazionale, ma le integra ovvero le complementa; per questo è più corretto definirla medicina complementare. Ecco perché negli USA la definiscono con l’acronimo C.A.M. ossia  Complementary Alternative Medicine.

E’ molto più di un semplice percorso del benessere, essa è principalmente l’adozione di un corretto stile di vita e di verificate metodiche che quotidianamente contribuiranno alla guarigione da sintomatologie debilitanti. E per conseguire tale obiettivo, è determinante cominciare da subito questo salutare nuovo modo di vivere iniziando con una corretta alimentazione (dieta o medicina nutrizionale).

 

“Nel perseguimento della guarigione, la corretta nutrizione è l’elemento principe grazie al quale ogni obiettivo raggiunto potrà anche essere mantenuto nel tempo” (Lorenzo Naldi)

Dott. W. Longo: Dieta terapeutica “mima digiuno”

La ricerca medica dimostra che una Dieta detox ipoproteica induce la produzione di cellule staminali, rallenta l’invecchiamento e induce il tuo corpo a guarire dalle principali malattie.

 

Quali pratiche sanitarie comprende?

  • Dieta o nutrizione ortomolecolare
  • Riflessologia plantare
  • Fitoterapia
  • Cromoterapia
  • Digiuno terapia
  • Fiori di Bach
  • Idrocolonterapia
  • Agopuntura
  • Omeopatia
  • Osteopatia
  • Radionika
  • Iridologia
  • Magnetoterapia
  • Kinesiologia

La Naturopatia può a ragione essere considerata come l’insieme delle pratiche di medicina complementare che ricercano oltre la cura anche la possibile guarigione dalle patologie più comuni e debilitanti, ma sempre e solo con sistemi naturali che abbiano dimostrato una provata efficacia nel tempo.

Lo scopo dei rimedi naturali

Si utilizzano a questo scopo le cure o i “rimedi naturali” che avranno come obiettivo principe il rinforzamento del sistema immunitario del cliente, senza mai sottrarlo all’assistenza sanitaria fornitagli dal proprio medico curante. Anzi, la reciproca consultazione tra questi professionisti è d’obbligo se si opera avendo essenzialmente a cuore gli interessi dell’assistito.

La Naturopatia e le cure tradizionali

Il suo obiettivo: favorire l’autoguarigione o “omeostasi”

La Naturopatia ha come obiettivo la stimolazione del sistema immunitario generando quella capacità innata di autoguarigione o di ritorno all’equilibrio interno del corpo umano, denominata “omeostasi” .

Tale termine omeostasi definisce la capacità di autoregolazione degli esseri viventi, importantissima per mantenere sano e costante l’ambiente biologico interno (sia esso emotivo, psichico, chimico, termico, ecc.) nonostante le variazioni dell’ambiente esterno.

L’importanza di uno stile di vita naturale

L’omeostasi è una meta che può essere agevolata attraverso l’uso di tecniche e rimedi di diversa natura, oppure attraverso l’adozione di stili di vita sani e in armonia con i “ritmi naturali”. Le pratiche naturopatiche quindi possono essere molto varie coniugando sapientemente: erboristeria, riflessologia plantare, agopuntura, idroterapia, cromopuntura, cromoterapia, floriterapia,  e simili.

Queste sue cure naturali, sono in realtà antiche discipline sanitarie che hanno oramai superato la prova del tempo. Tante di esse si sono infatti evolute e perfezionate nel corso dei secoli o addirittura dei millenni (è il caso della riflessologia plantare e dell’agopuntura praticate da molti medici dell’antico oriente).

La Naturopatia praticata in Egitto con riflessologia

Dove nasce: storia recente della Naturopatia

La naturopatia  è stata parte dominante della cultura sanitaria in Germania negli ultimi secoli. Molti dei principi e delle tecniche della naturopatia sono nati in Germania e in  Europa nel XVI e XVII secolo.  I naturopati originali – prima del 1900 – provenienti da tutto il mondo, erano addestrati da medici europei che utilizzavano l’idroterapia (vedi l’igienista e medico dott. Kneipp), la fitoterapia e altre forme di guarigione tradizionali.

Il Nord America invece viene considerato la patria della “moderna” medicina naturale o naturopatica. La maggior parte delle scuole americane è accreditata dal governo negli USA e oramai varie regioni del Nord America e dell’Europa centrale stanno lavorando per regolamentarne la pratica e l’insegnamento presso istituti statali o privati.

Esistono numerose associazioni naturopatiche nazionali e regionali, ricerche in corso sulla naturopatia e gruppi e riviste specializzate per sostenere la pratica della medicina naturopatica.  L’America del Nord e la Germania hanno il merito di codificare i principi naturopatici e di contribuire con alcune teorie e pratiche consolidate alla loro divulgazione.

La Naturopatia: come scegliere una Scuola

Leggi europee e formazione secondo l’O.M.S.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS / WHO – World Health Organization) nel 2010 ha pubblicato un interessante documento dal titolo

Benchmarks for Training in Naturopathy – Parametri per la Formazione in Naturopatia.

OMS libro sulla Naturopatia linee guida

Scarica il documento:

OMS guida alla formazione in Naturopatia (scarica in italiano)

Traduzione Italiana a cura di Claudio Caputo, Christian Lunghi (Commissione Ricerca Naturaliter).

In questo documento vengono fatte osservazioni sulla pratica delle metodiche naturopatiche nel mondo e, partendo dalle origini e dai principi di base della Naturopatia, vengono prese in considerazione le competenze attribuite al Naturopata conseguentemente si delineano le linee guida per la formazione dei Naturopati.

L’obbiettivo è quello di definire la formazione di base necessaria per garantire la competenza professionale del Naturopata al fine di tutelare l’utente: il cliente/paziente.

Estratto del citato documento O.M.S.

 

Medicina Complementare / TM / CAM / Naturopatia

I più antichi sistemi terapeutici esistenti utilizzati dall’umanità per la salute e il benessere sono chiamati Medicina Tradizionale o Medicina Complementare e Alternativa (anche identificati con i relativi acronimi TM / CAM).

In modo sempre più crescente, la TM / CAM è formalmente utilizzata all’interno  di esistenti sistemi di assistenza sanitaria. Se praticata correttamente, la TM / CAM   può contribuire a proteggere e migliorare la salute e il benessere dei cittadini.

L’uso appropriato delle terapie e dei prodotti della TM / CAM, tuttavia, richiede considerazione sulle questioni di
sicurezza, sulla efficacia e sulla qualità. Ciò sta alla base della tutela dei consumatori e non è diversa, in linea di principio, da ciò che è alla base della moderna pratica medica.

Il lavoro della Giunta Regionale della Lombardia

Sostenere i requisiti di base per la moderna pratica delle terapie di TM / CAM può supportare le autorità sanitarie nazionali nella adeguata adozione di leggi, di regole e della corretta concessione di licenze. Queste considerazioni hanno guidato il lavoro della Giunta Regionale della Lombardia nell’ambito della TM / CAM che è stato per la prima volta incluso nel Piano Sanitario Regionale 2002-2004.

Studi clinici e osservazionali nella Regione Lombardia hanno fornito un passo fondamentale nella valutazione della TM / CAM. Con l’aiuto dei dati di questi studi, una serie di provvedimenti governativi sono stati adottati al fine di creare un quadro per la protezione dei consumatori e dei fornitori.

La pietra angolare di questo processo è stato il primo Protocollo di Intesa (MOU). E’ il Piano Quadriennale di  Cooperazione che è stato firmato tra la Giunta Regionale della Lombardia e l’Organizzazione Mondiale della Sanità.

Il MOU ha evidenziato la necessità di rispettare alcuni criteri, tra cui: l’uso razionale della TM / CAM da parte dei consumatori; le buone pratiche; la qualità; la sicurezza; e la promozione di studi clinici osservazionali nell’ambito
della TM / CAM.

Quando furono pubblicate nel 2004, le linee guida OMS per lo sviluppo dell’informazione dei consumatori sull’uso corretto della medicina tradizionale, complementare e alternativa sono state incorporate in questo primo MOU.

Fiori di Bach e La Naturopatia a Napoli

Principi Naturopatici

Sebbene ci siano state discussioni storiche sui principi e sulla pratica della medicina naturopatica, non esisteva un processo formale di codificazione fino al 1986, quando l’American Association of Naturopathic Physicians (AANP) formò un comitato composto da medici naturopati: Pamela Snider, Jared Zeff e altri. Questi professionisti hanno trascorso oltre tre anni a rivedere i dati e i documenti storici e ad intervistare oltre 1.000 persone.

Nel 1989, una definizione di medicina naturopatica e la descrizione dei sei principi naturopatici fu formalmente codificata e accettata dalle due associazioni naturopatiche nazionali nordamericane (American Association of Naturopathic Physicians (AANP) e Canadian Association of Naturopathic Doctors (CAND).

La naturopatia è la medicina naturale
La medicina va integrata ad una sana dieta

 

I principi naturopatici insegnati nel mondo includono:

  1. Primo non nuocere ( primum non nocere )
  2. Potere curativo della natura ( vis medicatrix naturae )
  3. Trattare la causa prima del sintomo ( tollecausam )
  4. Tratta l’intera persona non solo la parte dolente( tolletotum )
  5. Il terapeuta che spiega ed insegna cosa fa al clientedocere )
  6. Prevenzione delle malattie e promozione della salute
  7. Benessere olistico (ossia dell’insieme psiche-mente-corpo)

In Italia: Terapie naturali e naturopatiche

Le modalità o le terapie della naturopatia utilizzate in tutto il mondo variano da paese a paese. Alcune delle più comuni modalità naturopatiche che troverete in Italia includono:

  • Bio-Nutrizione clinica (vedi dieta ortomolecolare)
  • Riflessologia plantare/palmare
  • Fitoterapia (o erboristeria)
  • Omeopatia
  • MTC Medicina tradizionale cinese / agopuntura
  • Fisioterapia (Chiropratica, Feldenkrais, ecc.)
  • Idro-fango-terapia – Cura dell’acqua
  • Consulenza per la prevenzione e lo stile di vita
  • Igienismo naturale (vedi digiunoterapia e combinazioni alimentari)

Rimedi omeopatici e fitoterapici sono la Naturopatia
2 Metodi naturali: Fitoterapia ed omeopatia

https://www.alfemminile.com/dieta-dimagrante/dieta-mima-digiuno-l-alimentazione-contro-l-invecchiamento-v619086.html

Vota e condividi nei social
[Total: 2 Average: 4.5]

6 pensieri su “LA NATUROPATIA

  • 24 Luglio 2018 alle 20:10
    Permalink

    Complimenti Lorenzo. Molto ben articolato

    Rispondi
  • 5 Febbraio 2019 alle 18:31
    Permalink

    Cosa cambia in metodologia e competenze tra un naturopata italiano ed un heilpraktiker tedesco?

    Rispondi
    • 6 Febbraio 2019 alle 20:18
      Permalink

      In Germania il naturopata è parte integrante del locale sistema sanitario, viene diplomato in scuole pubbliche. In Italia si sta aspettando l’approvazione di un disegno di legge che ci assimili alla Germania come al resto delle nazioni civili!

      Rispondi
    • 14 Ottobre 2020 alle 18:45
      Permalink

      Buonasera.
      Sono interessata a studiare la naturopatia. Mi potrebbe dare una indicazione verso alcune scuole serie. sono di Torre del greco.
      Grazie e tanti saluti

      Rispondi
      • 21 Ottobre 2020 alle 18:40
        Permalink

        Buonasera, se mi inviaì epr email i suoi recapiti le risponderò al piu presto. Circa poi gli studi preferisce la frequenza frontale o i corsi a distanza? mi faccia sapere inviando anche msq Whatsapp al 3466606831

        Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

https://www.instagram.com/naturopata_napoli/